skip to Main Content

Sforzo produttivo e aumento della domanda premiano il 2021 del Gruppo Oldrati, continuano le sfide anche per il 2022.

Il 2021 di Oldrati Group, gruppo internazionale tra i più importanti nella produzione di manufatti in gomma, plastica e silicone, ha riflesso gli andamenti che la pandemia ha portato nelle Industries in cui opera il Gruppo e l’azienda ha saputo prontamente adeguarsi. Questo ha permesso di chiudere il 2021 con una importante crescita di fatturato.

L’anno che si è appena concluso si è caratterizzato da una domanda particolarmente dinamica, comprovata dalle ultime analisi della Commissione Europea che stima un incremento del PIL del 5% in Unione Europea (European Commission Economic Forecast – Autumn 2021 – https://bit.ly/3A3t68o) rispetto al 2020. Oldrati ha registrato un aumento della domanda da parte dei propri clienti, determinata sia dal cambiamento dello stile di vita dovuto al lockdown di inizio 2021 sia dalla riconferma dei bonus e incentivi statali, fattori chiave che hanno incrementato le richieste dei componenti prodotti da Oldrati.

Tale aumento della domanda ha richiesto a Oldrati un extra-sforzo produttivo in tutti i settori: piccoli e grandi elettrodomestici, automotive, idrotermico e sportivo solo per citarne alcuni. Il nuovo modo di vivere la casa come rifugio e luogo di benessere, ha portato all’incremento nell’utilizzo delle home appliance come lavatrici, lavastoviglie, macchinette del caffè, impianti di riscaldamento e questo ha sicuramente contribuito al trend positivo.

Con fatturato aggregato 2021 di 180 milioni di euro (+20% rispetto al 2020), Oldrati si conferma ancora una volta un’azienda in continua evoluzione: sul totale del fatturato di Gruppo, spiccano il settore Elettrodomestico (+25% rispetto al 2020), l’automotive (+27% rispetto al 2020) e il settore idrotermico (+55% rispetto al 2020).

 

Come ha fatto fronte Oldrati a queste sfide?

Il 2021, come il 2020, per noi è stato un anno diverso ma importante perché ha confermato che, solo facendo sistema, si possono davvero raggiungere risultati di valore e condivisi.

La forte difficoltà nel reperimento delle materie prime, l’aumento del loro costo e ritardi nelle consegne sono state sfide davvero impegnative ma lavorare con un’ottica di partnership sia con i fornitori che con i clienti ha permesso di superare questa fase. Sicuramente provati dallo sforzo ma senza problemi concreti. Per renderla una metafora, è stato come correre gli 800 metri, si arriva al traguardo esausti e con il fiato corto ma contenti della performance.

Infatti crediamo di aver dimostrato che scegliere Oldrati significa scegliere un partner in grado di dare continuità ai servizi promessi, assicurando innovazione, tecnologica e qualità in ogni momento.

Alle incognite che minano la continuità delle filiere produttive, abbiamo risposto creando sinergie e collaborando in partnership con i nostri clienti e fornitori, per trovare quelle soluzioni vincenti per poter insieme far ripartire l’industria e l’innovazione.

Ecco cosa significa per noi riuscire a garantire stabilità e soddisfare i bisogni del cliente. Da sempre per noi i valori più importanti” – ha dichiarato Manuel Oldrati, CEO del Gruppo Oldrati.

In aggiunta alla perdurante carenza di materie prime e l’aumento del loro costo, il 2022 sta aprendosi con un’ulteriore sfida particolarmente importante per un’azienda manifatturiera: l’aumento dei costi dell’energia elettrica.

 

Quali effetti avrà l’aumento dell’Energia Elettrica per un gruppo manifatturiero come Oldrati?

“Basti pensare che l’indice PUN del mercato libero dell’Energia Elettrica sta registrando aumenti vicini al 400% dei prezzi medi di sei mesi fa. Questo significa che alcune aziende energivore potrebbero non essere in grado di coprire tali aumenti con conseguenti possibili instabilità. Molteplici sono le ragioni di questa situazione, a partire dai grandi flussi energetici a livello globale alle tensioni geopolitiche, non possiamo però non renderci conto che a pagare il conto saranno le imprese e i privati cittadini. È un tema molto importante che dobbiamo affrontare come sistema economico e sistema paese nel suo insieme. I singoli, da soli, sono destinati ad avere forti difficoltà.

All’interno del nostro gruppo, anche noi ci troviamo a gestire questa crescita dei costi dell’energia muovendoci su due fronti.

Internamente continuiamo ad applicare tutte le soluzioni possibili per ottimizzare il consumo energetico. Già da anni è attivo un Energy Team, un gruppo di lavoro interfunzionale che ha come obiettivo identificare ed implementare continue azioni di efficientamento energetico. Da tempo abbiamo portato avanti importanti investimenti, ad esempio sono stati installati nuovi pannelli fotovoltaici e introdotto nuovi macchinari innovativi a basso consumo.

Parlando con i clienti, stiamo spiegando che in una fase storica così turbolenta il vero valore aggiunto è riuscire a garantire continuità di forniture, a prezzi di mercato. Stiamo anche spiegando che purtroppo il nostro Gruppo non è in grado di assorbire questi nuovi costi e per questo siamo obbligati a chiedere il supporto dei nostri clienti.

 

Quali conseguenze intravede sul mercato in ragione dell’aumento dei costi di Energia Elettrica?

“Mi documento molto e mi confronto con altre imprese, purtroppo sto percependo che dietro alcune offerte che si trovano sul mercato a prezzi bassi potrebbe nascondersi un approccio speculativo ad alto rischio. Detto in altri termini il rischio è che dopo breve tempo tale fornitore non sia più in grado di soddisfare gli impegni presi. La conseguenza più probabile è che alcune catene di fornitura vengano interrotte con conseguenze dirette sulle supply chain. Per questo continuo a sottolineare l’importanza di fare sistema e il valore della continuità del rapporto con i partner” ha concluso Manuel Oldrati, CEO di Oldrati Group

Le molte azioni di efficientamento energetico portate avanti negli ultimi anni posizionano il Gruppo Oldrati in una buona posizione per fronteggiare l’attuale aumento del costo dell’Energia Elettrica e testimoniano il fatto che azioni mirate alla sostenibilità ambientale (quali l’ottimizzazione dei consumi energetici) permettono anche una sostenibilità economica con benefici per l’intera filiera.

 

Ufficio Stampa Oldrati Group

DIFFERENT
Simone Contini – simone.contini@differentglobal.com
+39 348 4845980
Gianmarco Monterosso– gianmarco.monterosso@differentglobal.com
+39 340 8246297

Back To Top
Cerca